Grande successo per “L’Ulissea”, la rivisitazione in chiave ironica dell’Odissea

ulissea

Sabato 24 Marzo, presso il Teatro di Via della Tecnica, la Compagnia Teatrale “Talia” dell’Associazione Culturale Tyrrhenum ha portato in scena una commedia autoprodotta,  scritta nel 2002 da Gianni Di Spirito e diretta dalla socia Ondina Cera: “L’Ulissea”, una rivisitazione in chiave ironica dell’Odissea di Omero, in un excursus che parte da Penelope intenta a tessere la tela fino all’epilogo del ritorno a casa dell’eroe. La rappresentazione è stata inserita nel cartellone teatrale della stagione 2017/18 del Comune di Pomezia.

Com’è nello spirito dell’Associazione anche quest’anno il numero dei soci/attori era molto nutrito, infatti ben 13 sono state le persone che si sono avvicendate sul palco per interpretare i vari ruoli: Giada Brencio (un compagno di Ulisse e la dea Calipso), Paola Cangini (un Proco e una sirena), Francesca Caponecchi (la principessa Nausicaa e una sirena), Ugo Caponecchi (un Proco, Eolo e…una sirena!), Ondina Cera (Atena e l’aedo), Annito Delle Donne (Ulisse), Annamaria Di Spirito (una lotofaga-hippie, l’ancella, nonché voce fuori campo, ballerina e coreografa), Annamaria Fabbrica (la regina Penelope e il dio Helios), Enzo Iodice (un compagno di Ulisse e il re Alcinoo), Francesco Mancini (il principe Telemaco e il gigante Polifemo), Maria Ragni (un Proco e una sirena), Bianca Stefanelli (un compagno di Ulisse e la maga Circe)  e Danny Szlama (un Proco). La compagnia ha potuto  avvalersi della partecipazione del corpo di ballo diretto dalla ballerina e coreografa Annamaria Di Spirito, così composto: Silvia Del Gaudio, Martina Evangelista, Claudia Nardiello, Maria Pintavalle.

 

La Compagnia Talia è composta in gran parte da un gruppo di attori ormai consolidato, attori che, seppure non professionisti, sono animati dalla passione per il teatro e dalla voglia di mettersi in gioco e che hanno affrontato come sempre, con comprensibile emozione, un pubblico numerosissimo che ha risposto con simpatia, tra risate, applausi e complimenti, decretando ancora una volta il successo della rappresentazione. Il gruppo teatrale ha portato in scena, nel territorio e dal 2001(anno di nascita della Compagnia), vari testi classici rappresentandoli attraverso la mediazione della comicità con lo scopo di diffonderli (tra gli altri: “E’ arivato er sor Enea”, “I compromessi sposi”, “La di…vino commedia”, “I briganti del Bosco del Sughereto”, “Aspettando er sor Enea”) e far riflettere su problematiche che esistono da sempre e che sono sempre attuali.

Un sentito ringraziamento va anche a tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita della rappresentazione apportando il proprio fondamentale aiuto prima, durante e dopo la stessa, in primis a Emilia Lorusso per il prezioso, fondamentale  ed indispensabile supporto per  i costumi. L’iniziativa ha avuto il patrocinio gratuito del Comune di Pomezia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*