Incendio nella cartiera 4Mcutting multiservice, il sindaco scrive al prefetto Basilone

Come annunciato, il Sindaco ha scritto questa mattina al Prefetto di Roma Paola Basilone richiedendo con urgenza la convocazione del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica dopo l’incendio divampato la notte del 2 febbraio scorso presso la cartiera 4Mcutting multiservice in via Pontina Vecchia.

“Con la presente – si legge nella nota – sono a denunciare lo stato di forte preoccupazione per il secondo grave incendio esploso in una ditta di Pomezia nel giro di pochi mesi. Dopo il noto incendio di Eco X del 5 maggio 2017, lo scorso 2 febbraio una cartiera a poca distanza, su via Pontina Vecchia, ha preso fuoco. Seppur in attesa delle indagini in corso, è forte la preoccupazione che si tratti di atti dolosi a danno delle attività produttive del territorio”.

Nella richiesta vengono inoltre sottolineati i recenti episodi di microcriminalità – anche attribuiti a baby gang – denunciati e segnalati da cittadini e commercianti: automobili distrutte, attività di spaccio di stupefacenti, furti e rapine. Oltre alla situazione più volte attenzionata del quartiere di Santa Palomba dove è stata già richiesta l’attivazione dell’operazione “Strade Sicure”.

Ritengo importante – dichiara Fucci – che il Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica venga convocato proprio a Pomezia alla presenza del Ministro dell’Interno Marco Minniti, per dare un segnale forte della presenza delle istituzioni al fianco della cittadinanza. Auspico la massima sinergia e coordinamento con tutte le autorità preposte.

L’Amministrazione è inoltre in contatto con la Asl e i Vigili del Fuoco per monitorare la situazione a seguito dell’incendio della notte scorsa:

Seppure l’analisi visiva immediatamente successiva all’incendio sembrava escludere la presenza di eternit sulla struttura – spiega il Primo Cittadino – Sono stati prelevati campioni attualmente oggetto di analisi per maggiore sicurezza. Inoltre la Asl mi ha informato di aver proceduto a posizionare dispositivi per la ricerca di eventuali inquinanti nel sito. Terremo aggiornata la cittadinanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*