Caso di coronavirus a Pomezia: tutti gli aggiornamenti in tempo reale

coronavirus

18:42 04/03/2020

Aggiornamento Coronavirus, Governo dispone chiusura scuole in tutta Italia
È di questi minuti la notizia della chiusura di tutte le scuole d’Italia e le università a partire da domani, giovedì 5 marzo, fino al 15 marzo. La decisione è stata annunciata dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina insieme al presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa da Palazzo Chigi.
Seguiranno aggiornamenti.
Non appena sarà pubblicato il decreto sarà nostra cura darne comunicazione attraverso i canali ufficiali del Comune.

18:27 04/03/2020

Aggiornamento Coronavirus, a Pomezia nessun nuovo caso. In attesa nuove disposizioni del Governo
Il Sindaco Adriano Zuccalà fa il punto sulla situazione:
“Quanto deciso fino ad oggi, è frutto del costante confronto tra la Regione Lazio, la Asl Roma 6, lo Spallanzani e Prefettura di Roma, e colgo l’occasione per ringraziare tutti del grande lavoro che si sta portando avanti.
Mi sono sentito con la ASL pochi minuti fa e, nonostante la situazione è soggetta a continui mutamenti, ad ora non risultano nuovi casi su Pomezia.
Le persone positive al coronavirus sono quindi 7.
Al momento sono chiuse le scuole Pascal e Pestalozzi, per via dei provvedimenti presi lunedì e martedì, frequentate da tre studenti positivi al virus.
Il governo nazionale sta valutando la chiusura generalizzata di tutti gli istituti scolastici a livello nazionale, comprese altre misure restrittive su luoghi pubblici e di aggregazione, ma di questo ne avremo conferma sicuramente nelle prossime ore e rimaniamo disponibili a seguire le linee guida come fatto fino ad oggi.
Il servizio di Igiene e sanità pubblica della Asl Roma 6 ha contattato tutti i compagni di classe dei ragazzi positivi: sono sotto sorveglianza domiciliare e stanno tutti bene. È importante sottolineare che solo chi ha avuto un contatto diretto è a rischio quindi non è indispensabile che i genitori si mettano in auto quarantena.
La Asl ha contattato tutti i medici di famiglia per informarli dell’evoluzione e attivare una rete sinergica di supporto. In merito alla presunta festa ad uno stabilimento balneare di Torvaianica, i due ragazzi positivi al virus smentiscono la loro partecipazione.
Le autorità sanitarie competenti stanno lavorando senza sosta per ricostruire contatti, trasporti e soggiorni. L’indagine effettuata sui casi di Pomezia ha evidenziato un link epidemiologico con l’evento del 14 Febbraio al Forum di Assago. La sequenza temporale dell’esordio dei sintomi e l’analisi sierologica depongono per contatto non autoctono ma derivante dalla Lombardia.
A livello Comunale, Giovedì scorso ho firmato l’ordinanza di attivazione, in via precauzionale, del Centro Operativo Comunale (COC) di Protezione civile con l’obiettivo di monitorare la situazione sanitaria nel nostro territorio.
Da lunedì è iniziata la distribuzione gratuita da parte delle Farmacie Comunali delle soluzioni idroalcoliche previste dal ministero il 1/3/2020 agli uffici Comunali aperti al pubblico, alla Polizia municipale, alla Biblioteca comunale e ai Musei cittadini.
Tutte le sei farmacie comunali del territorio distribuiscono gratuitamente la soluzione idroalcolica per il lavaggio delle mani ai cittadini che si recano presso le farmacie con un contenitore in plastica (massimo 60 ml a persona).
Siamo in contatto costante con le autorità sanitarie competenti. Invito tutti ad evitare allarmismi e ad affidarsi solo alle comunicazioni ufficiali.
Seguite le prescrizioni dell’Organizzazione mondiale della sanità e del Governo: lavatevi accuratamente e spesso le mani, usate le soluzioni alcoliche per disinfettarle, se starnutite o tossite fatelo nell’incavo del gomito o in un fazzoletto, evitate strette di mano e luoghi troppo affollati.
Se avete sintomi non andate al Pronto Soccorso ed evitate il contatto con altre persone. Se avete febbre, tosse, dolori muscolari contattate telefonicamente il vostro medico di base o chiamate i numeri dedicati: 1500. Con prefisso telefonico 06 potete chiamare anche il numero 112, per tutti gli altri prefissi del Lazio 800 118 800.
Questo è il momento in cui bisogna affidarsi agli esperti e seguire accuratamente i consigli delle istituzioni, la paura è comprensibile, ma lasciamo immediatamente spazio alla razionalità e la lucidità, indispensabile in questa situazione”.
Seguiranno aggiornamenti sulle disposizioni che il Governo sta adottando in queste ore di cui non si ha ancora l’ufficialità.​

18:15 03/03/2020

Si informa la cittadinanza che ci sono stati appena comunicati due nuovi casi all’interno del nucleo familiare di Pomezia già contagiato. Si tratta di due studenti, uno del liceo Pascal e uno della scuola media Pestalozzi. In accordo con la Asl Roma 6, il Sindaco sta predisponendo l’ordinanza di chiusura, in via precauzionale e fino a nuova comunicazione, dell’Istituto comprensivo “E. Pestalozzi” di Torvaianica.

14:17 03/03/2020

Il bollettino dell’ospedale Spallanzani di Roma di questa mattina riporta, in riferimento a Pomezia, il ricovero dell’agente di Polizia di Stato, il cui nucleo familiare continua ad essere sottoposto a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte della Asl competente. Non risultano ad oggi nuovi casi di cittadini di Pomezia.

Si raccomanda di continuare a seguire le indicazioni fornite dalle autorità sanitarie e di tenersi informati seguendo i canali ufficiali.

13:48 03/03/2020

BOLLETTINO MEDICO NUMERO 33 OSPEDALE SPALLANZANI

In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 11 casi positivi al nuovo Coronavirus, compresa la coppia cinese ormai negativizzata.

L’agente di Polizia di Stato, il cui nucleo familiare continua ad essere sottoposto a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte della Asl competente.

L’intero nucleo familiare residente a Fiumicino.

Sono, inoltre, tutt’ora ricoverati: un giornalista, un giovane allievo Vigile del Fuoco dell’87 Corso, una Donna  residente a Fiuggi, una Donna  della provincia di Cremona ed infine una Donna di Sassari.

Tutti i ricoverati sono in condizioni cliniche che non destano preoccupazioni ad eccezione di due che presentano una polmonite interstiziale bilaterale in terapia antivirale e che necessitano di supporto respiratorio.

Tutti i casi postivi, al momento, presentano un link epidemiologico con le aree del Nord del Paese.

Sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 248 pazienti.

Di questi, 203, risultati negativi al test, sono stati dimessi.

Quarantacinque sono i pazienti tuttora ricoverati.

13:06 03/03/2020

Si è concluso l’incontro in Regione Lazio tra gli Assessori Claudio Di Berardino e Alessio D’Amato, i Sindaci di Pomezia, Ardea, Anzio e Nettuno e i Dirigenti scolastici che ieri avevano avanzato richiesta di chiusura delle scuole.

“Gli Assessori ci hanno comunicato che ad oggi non sussistono le condizioni per chiusure generalizzate – spiega il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà – Se dovesse cambiare il quadro ci riaggiorneremo e valuteremo eventuali provvedimenti, ma sulla base dell’attuale situazione non vi sono elementi scientifico-sanitari validi per la chiusura delle scuole. Comprendo la preoccupazione dei dirigenti scolastici e dei genitori, ma confidiamo nel lavoro scrupoloso della Asl”.

“Sono soddisfatto dell’incontro – conclude – È fondamentale in questa fase arrivare a una soluzione condivisa tra le parti. Ciò che è stato confermato è che occorre evitare allarmismi e lavorare tutti nella stessa direzione. Ringrazio la Regione Lazio e gli Assessori D’Amato e Di Berardino per averci convocato. Confidiamo nel lavoro scrupoloso della Asl, a cui va tutta la nostra riconoscenza”.

10:14 03/03/2020

La Regione Lazio informa di nessun focolaio autoctono, nessun positivo residente a Roma. L’indagine epidemiologica effettuata sui casi di Pomezia evidenzia un link epidemiologico con l’evento del 14 Febbraio al Forum di Assago. La sequenza temporale dell’esordio dei sintomi e l’analisi sierologica depongono per contatto non autoctono ma derivante dalla Lombardia. Il contact racing nel quale vengono riportati nel dettaglio contatti, trasporti e soggiorni è stato immediatamente messo a disposizione del Ministero della Salute, come da protocollo. Si conferma pertanto che ad oggi non ci sono focolai nel territorio della regione Lazio e non ci sono cittadini residenti a Roma positivi al COVID19.

13:59 02/03/2020

Aggiornamento Coronavirus a Pomezia, il bollettino medico dello Spallanzani conferma positività ai test per la moglie, i figli e la cognata del cittadino pometino,
sottoposti a sorveglianza domiciliare da parte della Asl

Si comunica che, il Bollettino medico diramato dall’ospedale Spallanzani di Roma, conferma la positività al test del Coronavirus per la moglie, i due figli e la cognata del cittadino di Pomezia. Il nucleo familiare è sottoposto a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte della Asl competente. A seguito di ciò, in via precauzionale e in attesa del completamento dell’indagine epidemiologica, sono state sospese le attività didattiche del liceo Pascal di Pomezia, frequentato da uno dei figli, e le lezioni del Corso di Laurea in Informatica della Università Sapienza di Roma, canale AL, frequentato dall’altro figlio.

Il Sindaco ha appena incontrato i dirigenti scolastici degli istituti di Pomezia per un confronto sulla situazione, ribadendo le indicazioni del Ministero e della Regione Lazio sulla prevenzione e sulla sanificazione delle aree. Il liceo Pascal rimane chiuso fino a nuova comunicazione.

La Asl sta ricostruendo tutti i contatti con il nucleo familiare interessato per eseguire il protocollo sanitario.

Si raccomanda di non creare allarmismo e di seguire le indicazioni fornite dalle autorità.
Chiunque abbia fatto ingresso in Italia negli ultimi quattordici giorni dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, ovvero nei Comuni italiani ove è stata dimostrata la trasmissione locale del virus (vedi elenco sotto), deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria territorialmente competente (vedi ordinanza Regione allegata).

Nella Regione Lombardia:
a) Bertonico;
b) Casalpusterlengo;
c) Castelgerundo;
d) Castiglione D’Adda;
e) Codogno;
f) Fombio;
g) Maleo;
h) San Fiorano;
i) Somaglia;
j) Terranova dei Passerini.

Nella Regione Veneto:
a) Vo’

Ore 12:48 02/03/2020

BOLLETTINO MEDICO SPALLANZANI NUMERO 32 – 2 MARZO 2020

In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 7 casi positivi al nuovo Coronavirus, compresa la coppia cinese ormai negativizzata.

Un agente di Polizia di Stato, positivo al test per il nuovo Coronavirus, con un link epidemiologico lombardo.

Il nucleo familiare, composto dalla moglie, due figli ed una cognata, positivi al test, è sottoposto a sorveglianza sanitaria domiciliare da parte della Asl competente.

A seguito di ciò, in via precauzionale ed in attesa del completamento dell’indagine epidemiologica, sono state sospese le attività didattiche del Liceo Pascal di Pomezia, frequentato da uno dei figli, e le lezioni del Corso di Laurea in Informatica della Università Sapienza di Roma, canale AL, frequentato dall’altro figlio.

Un nucleo familiare, composto da madre, padre e figlia, residenti a Fiumicino e con link epidemiologico lombardo.

L’altro figlio, che si conferma negativo, è posto in sorveglianza con la zia presso il nostro istituto.

E’ ricoverato, infine, un ulteriore caso positivo, con un link epidemiologico veneto.

Tutti i ricoverati sono in condizioni cliniche che non destano preoccupazioni ad eccezione di un caso che presenta una polmonite interstiziale bilaterale in terapia antivirale.

Inoltre si dà notizia di un test positivo effettuato su di un giovane allievo Vigile del Fuoco dell’87 Corso, proveniente da Piacenza ed attualmente in sorveglianza sanitaria presso la caserma dei Vigili del Fuoco di Capannelle. Sono state attivate, insieme al Comando dei Vigili del Fuoco tutte le misure di sicurezza e di sorveglianza previste dalle attuali procedure.

Sono stati valutati, ad oggi, presso la nostra accettazione 216 pazienti.

Di questi, 181, risultati negativi al test, sono stati dimessi.

Trentacinque sono i pazienti tutt’ora ricoverati.

Ore 11:06 02/03/2020

Dichiarazioni dell’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D’Amato sul caso del cittadino di Pomezia: “I Test eseguiti durante la notte presso l’istituto Spallanzani confermano la positività al COVID-19 di un poliziotto. Sono stati informati il Prefetto e il Questore. Ricostruiti tutti i contatti stretti e posti sotto sorveglianza sanitaria. Si conferma il link epidemiologico con la Regione Lombardia”.

Ore 10:09 02/03/2020

Il sindaco ha annunciato che nel pomeriggio terrà una conferenza stampa per fare il punto della situazione.

Ore 8:33 02/03/2020

Si comunica che è stato accertato un caso positivo al Coronavirus del padre di uno studente dell’istituto Pascal di Pomezia, attualmente ricoverato allo Spallanzani di Roma. Sono in corso gli accertamenti sui familiari. Si informa la cittadinanza che si sta predisponendo, in via precauzionale, la chiusura della scuola. Si raccomanda di evitare allarmismi. Seguiranno aggiornamenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*