Gare di velocità nella Sughereta: la denuncia dell’Associazione CPPS

denuncia corse nella sughereta associazione cpps

All’interno della Riserva Naturale Regionale della Sughereta di Pomezia, si registra spesso la presenza, anche notturna, di auto e moto che talvolta ingaggiano tra loro addirittura competizioni di ogni genere. Altrettanto frequenti sono le presenze di cacciatori e di quanti accendono fuochi non autorizzati.

Contro tali comportamenti, vietati dalla legge, che compromettono la salvaguardia dell’eco-sistema dell’area e che rappresentano un pericolo per le persone e per i bambini che svolgono in loco attività didattiche legate alla conoscenza dell’ambiente naturale, l’Associazione CPPS ha inviato una nota formale al sindaco di Pomezia e all’assessore all’Ambiente, alla Polizia Locale, ai Carabinieri Forestali, all’Ente Parco dei Castelli Romani e al Comando Centrale dei Vigili del Fuoco, chiedendo loro di attuare, ciascuna nel proprio ambito di competenze e tramite un’azione di coordinamento, una efficace regolamentazione di tutti gli accessi all’area della Riserva tale da impedire concretamente l’ingresso a tutti i veicoli, fatti salvi quelli relativi alla sicurezza, alla vigilanza e alle attività agricole.

L’Associazione chiede inoltre al Comune di Pomezia di mettere a disposizione adeguati mezzi economici da consentire all’Ente Parco dei Castelli Romani l’installazione di idonea cartellonistica e di altri strumenti, come sbarre, cancelli o altro, tali da impedire l’accesso ai mezzi non autorizzati e di contrastare tutte le azioni illecite e non confacenti alla natura del luogo.

Come sempre, la nostra Associazione si mette a disposizione di codeste Istituzioni per una fattiva collaborazione in tutte quelle consentite attività di supporto che rientrano nei propri obiettivi statutari e nella disponibilità delle Istituzioni medesime.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*