Il sindaco Fucci in Senato sulla Eco-x: “Ho cercato di non creare allarmismi senza sminuire”

eco x pomezia sindaco fucci

Si è svolta ieri pomeriggio la commissione Ambiente in Senato riguardante l’impatto dell’incendio alla Eco-x che ha coinvolto la Città di Pomezia.

Ho spiegato alla commissione quanto successo dai momenti dell’incendio fino alla diffusione dei dati di ASL e ARPA – afferma il Sindaco Fabio Fucci – Quando è scoppiato l’incendio, continua il primo Cittadino, due elementi erano da tenere maggiormente sotto controllo: la presenza di diossina e le fibre di amianto. Per questo motivo i contatti con ARPA e ASL sono stati continui, proprio per avere un costante monitoraggio della situazione che tutta la Città stava vivendo. Ho cercato di trattare il problema nel giusto modo: né generando del falso allarmismo, né sminuendo l’impatto dell’incendio. Ho emanato tutte le ordinanze necessarie per salvaguardare la salute dei miei concittadini, dei ragazzi delle scuole, delle persone che si trovavano in prossimità della Eco-x.

Riguardo l’amianto, l’ASL mi ha comunicato di non aver rilevato dispersione di fibre nell’ambiente. Riguardo la diossina, oggi, con i dati ufficiali, posso confermare valori alti in prossimità dell’impianto nei giorni dell’incendio, e, da come si può dedurre dalle rilevazioni effettuate da ARPA, in discesa nei giorni successivi.

La Regione Lazio dovrà fornirci poi numerose spiegazioni – continua il Primo Cittadino – dal momento che a partire dal 2009 la ASL aveva comunicato alla stessa Regione che non risultavano agli atti le certificazioni antincendio dello stabilimento che è stato poi autorizzato ad operare sul territorio a partire dal 2010. C’è di più. Nel 2015 la Regione Lazio ha anche autorizzato la proprietà dell’impianto ad incrementare i rifiuti non pericolosi di una quantità pari a 1.000 ton/anno. Non mi capacito su come abbia fatto la Regione Lazio ad autorizzare tale aumento senza assicurarsi che ci fossero tutte le dovute garanzie in merito all’impianto antincendio che già da tempo si presentava critico. Durante l’audizione – conclude il Sindaco – ho richiesto il massimo sostegno dal governo e da tutte le Istituzioni per fare in modo che la bonifica avvenga rapidamente e senza impatto per il nostro territorio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*