Il Sindaco incontra il Prefetto: si prevede una pioggia di Daspo urbani

campo rom castel romano pomezia

Si è svolto questa mattina l’incontro tra il Sindaco di Pomezia Fabio Fucci e il Prefetto di Roma Paola Basilone. La Prefettura si è impegnata a realizzare operazioni straordinarie sul nostro territorio in materia di sicurezza.

Il Prefetto condivide le nostre preoccupazioni sulla situazione di degrado e criminalità all’interno del campo nomadi di Castel Romano – spiega il Primo Cittadino –  Su questo verrà convocato un apposito Comitato per l’ordine e la sicurezza a cui dovrà partecipare la Sindaca di Roma Virginia Raggi, già ampiamente sollecitata dal Prefetto stesso sull’argomento.

Sull’aumento dei reati legati alla microcriminalità – continua Fucci – ci è stato confermato un aumento delle attività illecite in termini di dati, a cui però corrisponde un aumento degli arresti effettuati dalle forze dell’ordine grazie alle telecamere di videosorveglianza installate sul territorio. Per quanto concerne le operazioni di contrasto al fenomeno della prostituzione, il Prefetto ha assicurato interventi straordinari, in collaborazione con la Polizia Locale, e si è impegnato a dare seguito ai procedimenti di allontanamento dal territorio (daspo urbani) istituiti a Pomezia a luglio 2017.

In merito agli incendi che hanno visto protagonisti capannoni e stabilimenti del territorio la Prefettura non può ancora dare risposte, dal momento che sono in corso le attività della magistratura.

Il Prefetto mi ha comunicato che non verrà attivata l’operazione Strade Sicure a Santa Palomba come richiesto dall’Amministrazione comunale – conclude il Sindaco – perché tutte le risorse sono impegnate nelle operazioni antiterrorismo. Rimane attivo il presidio quotidiano della Polizia Locale presso la stazione ferroviaria e il quartiere di Santa Palomba – Roma Due ed è confermata la virtuosa collaborazione tra le forze dell’ordine impegnate sul territorio. Desidero ringraziare le forze di polizia che operano sul nostro territorio, a partire dai Carabinieri di Pomezia e Torvaianica perché sono un punto di riferimento certo per la nostra comunità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*