In arrivo un milione e mezzo di euro per rimettere in sesto via Campobello

via campobello pomezia

Riqualificazione e adeguamento della viabilità nell’area industriale di via Campobello. E’ questo il progetto del Comune di Pomezia del valore di 1.418.000 euro, presentato a settembre 2018, a cui è stato concesso il finanziamento regionale che andrà a coprire il 70% dei costi.

Il progetto prevede la realizzazione dei marciapiedi su ambo i lati della carreggiata, la sistemazione dei tratti di marciapiede esistenti, l’adeguamento e la messa in sicurezza degli incroci, la manutenzione e messa in sicurezza e riqualificazione della rete di raccolta delle acque meteoriche, il ripristino e nuova realizzazione di segnaletica verticale e orizzontale, l’installazione di una infrastruttura di ricarica per veicoli elettrici e il rifacimento dell’asfalto dell’intera via Campobello, lunga 1800 metri.

“Un intervento importante su un’arteria viaria strategica per l’area industriale della Città – spiega l’Assessore Federica Castagnacci – Il nuovo sistema per il transito del flusso pedonale, con particolare attenzione al superamento delle barriere architettoniche, è destinato ai lavoratori delle aziende presenti, agli utenti delle strutture ricettive e ai residenti che oggi utilizzano una strada molto trafficata e priva degli adeguati requisiti di sicurezza”.

“L’approvazione e il finanziamento del progetto – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – sono la migliore risposta a chi cerca continuamente di svilire il lavoro dell’Amministrazione comunale: lavoriamo quotidianamente per portare in Città opere e investimenti sulle infrastrutture. Con questi soldi metteremo in sicurezza e riqualificheremo l’intera via Campobello, superando definitivamente il problema degli allagamenti nei periodi delle piogge e della sicurezza. Inoltre, per le strade di tutto il territorio comunale, confermiamo fondi comunali per 1.200.000 euro nel bilancio 2019 per la sistemazione e riasfaltatura delle strade più ammalorate”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*