La stazione di Pomezia sarà migliorata e potenziata: l’annuncio della consigliera (M5S) Corrado

consigliere regionale valentina corrado m5w

Dopo lunghi anni di battaglie a colpi di accessi agli atti e interrogazioni in Consiglio regionale, oggi sono finalmente riuscita a far approvare un apposito ordine del giorno nell’ambito della Stabilità, che impegna la Regione a potenziare la linea ferroviaria Roma-Nettuno nella stazione di Pomezia – Santa Palomba con i relativi interventi di manutenzione.

Ad annunciarlo è il consigliere regionale Valentina Corrado (M5S).

Un risultato importante – scrive la consigliera  – che arriva dopo anni di sollecitazioni, poste insieme all’amministrazione comunale, dando seguito alle esigenze più volte espresse dai comitati di #pendolari .

Risale al 2013 la prima interrogazione sui disservizi della tratta ferroviaria che rivolsi nuovamente alla Giunta nel 2017 a seguito del depotenziamento della tratta per via della soppressione di numerose corse. Mi fu risposto che la decisione era stata presa, in occasione del nuovo contratto di servizi stipulato con Trenitalia, sulla base dei dati derivanti dal monitoraggio sulle frequenze degli utenti. Dati che ho cercato di recuperare per molti mesi, visti i tentativi di ostruzionismo opposti da Trenitalia. Ma non ho mai mollato e in effetti da quei dati è emersa una realtà completamente diversa da quanto si è voluto far credere circa una scarsa #frequentazione della stazione sulla tratta in questione.

L’impegno che ha preso oggi la giunta riguarda il ripristino di tutte le fermate sulla tratta FL8, riportando le frequenze dei treni alle tabelle orarie vigenti al 1 dicembre 2016, compreso il ripristino di almeno una corsa notturna tra Roma Termini e Santa Palomba.

Contestualmente la giunta si è impegnata alla realizzazione nella stazione di #Pomezia di una serie di interventi urgenti di ammodernamento per garantire in primis i servizi fondamentali all’utenza: dalla riapertura della sala d’aspetto al funzionamento dei servizi igienici fino all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Interventi che si aggiungeranno peraltro a quelli già previsti dal Comune e per i quali l’amministrazione sta attendendo i previsti finanziamenti del Governo centrale.

L’intervento integrale della Consigliera

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*