Mai più disastri come quello della Eco-X: i Comitati di Quartiere uniti per promuovere il cambiamento

incontro eco x ambiente

A due anni dal tragico rogo della Eco-X, il Coordinamento dei Comitati di Quartiere di Pomezia e Torvaianica, in collaborazione con il Comitato di Quartiere Castagnetta – Cinque Poderi, e gli altri Comitati facenti parte, ha organizzato un incontro per commemorare la ricorrenza.

A causa delle avverse condizioni meteorologiche, l’incontro è avvenuto nei locali messi gentilmente a disposizione dal Bar tavola calda di Paolo Ruffini, adiacente l’impianto della Eco-X.

Numerosi sono stati i Comitati di Quartiere presenti, ma anche i residenti che con la loro presenza, hanno evidenziato la volontà di non lasciare cadere nel dimenticatoio un avvenimento che sotto molti profili ha colpito la nostra comunità territoriale.

I Comitati di Quartiere – rappresentati dal coordinatore Massimo Falco – hanno ribadito alla platea la necessità di far crescere in modo trasversale la sensibilità in tema ambientale, ponendo più interesse all’inquinamento locale, fino ad arrivare all’allarme sul clima lanciato dall’O.N.U..

Un incontro dove si è auspicata una consapevolezza comune, che parte dal singolo cittadino, passando per le associazioni, fino ad arrivare a tutti i livelli delle istituzioni, in modo da creare un ascolto senza pregiudizi ed una sinergia tra le parti, perché il tema legato alla salute e benessere è responsabilità di tutti noi.

L’intervento di Don Giorgio

Particolarmente incisivo è stato l’intervento di Don Giorgio, che ha saputo fornire un contributo importante e fondamentale nell’ambito dell’incontro, manifestando la propria presenza e collaborazione alle associazioni e ai cittadini.

In rappresentanza dei giovani, è intervenuta Chiara Martinelli che è stata tra le organizzatrici del #FridayForFuture avvenuto a metà marzo u.s. in Piazza Indipendenza. Il suo intervento ha emozionato e sorpreso i presenti. Un grido di aiuto dei giovani per sensibilizzare chi li precede a preservare il nostro pianeta, affinchè tutti possano avere un futuro migliore.

Con l’occasione, sono stati proiettati i video in alta qualità delle riprese di un drone sulla Eco-X, che mostrano lo stato attuale del sito, dove non si riscontrano cambiamenti, ma una forte sensazione di abbandono.

La grande assenza della politica

Purtroppo e con rammarico, dobbiamo constatare che a latere dell’ottima riuscita dell’evento, c’e’ stata una grande assenza della politica.

Ci sarebbe piaciuto – fanno sapere i promotori in una nota  – avere i rappresentanti delle istituzioni, tutte, nessuna esclusa, ed invece l’unico rappresentante politico presente è stato il Consigliere Stefano Mengozzi.

Ci sarebbe piaciuto che, oltre gli schemi e le logiche di partito, fosse stato presente un folto numero di personalità dell’intero Consiglio Comunale (maggioranza ed opposizione).

Sarebbe stato confortante avere il loro supporto e condividere quanto fin oggi fatto e la vision futura, perchè tutte le attività nell’ambito della salvaguardia dell’ambiente svolte da parte del Coordinamento e dei comitati facenti Parte, è a titolo gratuito, ripartendo fra i volontari le spese, sacrificando il proprio tempo, che viene sottratto al lavoro ed agli affetti individuali, ecco, per questi motivi ci sarebbe piaciuto sentirci meno soli.

Noi ci siamo e continueremo ad esserci, con la nostra azione di supporto al territorio dove operiamo con il costante stimolo alle istituzioni, finché non riusciremo a creare una coscienza comune, che diverrà un movimento inarrestabile, e quando quel movimento sarà in moto, Pomezia avrà un cambiamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*