Rapina alla stazione di Santa Palomba: arrestato un 25enne originario del Belgio

stazione pomezia

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia hanno arrestato un 25enne, con precedenti, nato in Belgio che, scoperto da due uomini dopo aver asportato una zaino su un treno regionale, per cercare di allontanarsi e guadagnare la fuga, li ha minacciati con un coltello.

Nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione di reati contro il patrimonio, i Carabinieri, a seguito di segnalazione al numero di emergenza 112, sono intervenuti nei pressi della Stazione Ferroviaria di Santa Palomba; giunti sul posto hanno trovato due cittadini del Togo, entrambi residenti da anni in Provincia di Latina, che avevano bloccato il 25enne.

Mentre stavano viaggiando a bordo del treno regionale “28844” Latina- Roma, giunti nei pressi della Stazione ferroviaria di Pomezia, i due uomini hanno notato il 25enne che, cercando di non farsi notare, asportava uno zaino che era appoggiato sui sedili. Il 25enne, appena il treno si è fermato a Santa Palomba, è uscito velocemente, senza dare nell’occhio. I due stranieri però, scesi anche loro a Santa Palomba per andare a lavorare in una ditta dell’area industriale, contattavano i Carabinieri chiamando il numero unico di emergenza “112” e si avvicinavano all’uomo accusandolo di aver rubato lo zaino. L’uomo, nel tentativo scappare, minacciava gli extracomunitari con un coltello, ma veniva da questi bloccato anche grazie ai Carabinieri nel frattempo sopraggiunti.

Una volta recuperata la refurtiva è stato contattato il proprietario, un cittadino del Bangladesh di 43 anni con il treno si stava recando a Roma sul luogo di lavoro, che si era accorto del furto dopo aver superato la Stazione di Pomezia – Santa Palomba e gli è stato riconsegnato tutto.
Il 25enne è stato arrestato per rapina impropria ed è stato tradotto al carcere di Velletri in attesa della convalida dell’arresto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*