Sanremo Young: 2° posto per il pometino Eden ma giuria avversa fino all’ultimo

eden sanremo ypung paola turci

In una edizione di SanremoYoung così ricca di sorprese, la più grande di tutte arriva all’ultima puntata: E si perché… dopo avere avuto palesemente contro alcuni membri dell’Academy come, ad esempio, Enrico Ruggeri dichiaratosi contro Eden a prescindere, perché contrario al genere da egli interpretato, capace di dargli il voto più basso della giuria (6) persino dopo avere espresso parole di apprezzamento riguardo alla sua esibizione POP in coppia con Paola Turci, sollevando così lo stupore della conduttrice Antonella Clerici che, chiedendo a Ruggeri il perché di tale giudizio mediante testuali parole: “Ruggeri ma gli hai dato 6 !? Cioè tutta sta storia, bravo bravo, poi gli hai dato 6 !?”, risponde Ruggeri: “insomma son salito di 4, di 3, 3… di 3 voti, ha la prima sufficienza!”, mentre su Kimono si giustificherà: “le ho dato 10 perché è stata adottata dal mio popolo”, come se vi fossero figli, figliastri e “adottati” da un popolo che gli “raccomandava” Kimono ed egli, ricordiamolo “giudice super partes”, accoglie.

Tralasciando la “vox poluli” indicante il papà di kimono pianista di Enrico Ruggeri (fatto da verificare),  per non aggiungere “polvere” (che è anche il titolo di un brano del 1983 dello stesso cantante), andiamo quindi al fatto di avere ricevuto un bel 10 da Amanda Lear “pentita”, altra grossa sorpresa, del bassissimo voto datogli la scorsa puntata (1), per giungere al fatto che Tony Renis ha annunciato di non avere recepito nessuno dei tantissimi brani inediti giunti in redazione, in ambito dell’abbinata manifestazione “La mia canzone nuova”, di non avere pertanto nessun inedito a disposizione, da fare interpretare ai quattro artisti finalisti poiché, a suo dire, non scritti con il cuore ma tecnologici.

Giungendo quindi, come in premessa, alla sorpresa delle sorprese, ovvero al secondo posto di Eden, trionfante sul web ma non del televoto che, per una manciata di voti, pare sia arrivato secondo ma… alla “successiva votazione”, ovvero quella avvenuta “alla spiccia” e in poco più di cinque minuti, dopo che le votazioni precedenti sono state resettate, una rapida votazione che, in quanto tale, non è proprio sinonimo di espressione popolare (data dal cuore) ma di espressione tecnologica.

Come dire… non vince chi è votato maggiormente ma, soprattutto, chi è votato rapidamente e una manciata di oscillanti voti non possono essere garanzia di valutazione equa, ma frutto del caso. Quindi, arrivato secondo si ma… con un “ma…” di rammarico che non vuole essere in alcun modo, aspra critica nei confronti di nessuno e, soprattutto, senza nulla togliere alla bravissima Tecla, meritevolissima del primissimo posto, abbracciata da Eden, con un sorriso sincero e da vero cavaliere. Magra consolazione per lui “il bacio di Raoul Bova”… almeno se ci fosse stata la bella Belen Rodriguez! – “Grazie a tutti voi, per il caloroso e affettuosissimo sostegno. Siete stati più di un gran pubblico, la più bella compagnia che si potesse desiderare… in quest’avventura appena cominciata” Eden sul web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*