Nuova emergenza lavorativa a Pomezia: la Johnson&Johnson licenzia 70 lavoratori

Johnson&Johnson

Nuova emergenza lavorativa in arrivo a Pomezia.

La Johnson&Johnson lo scorso 6 giugno ha infatti aperto una procedura di licenziamento collettivo per ben 70 lavoratori attualmente in servizio presso lo stabilimento di Santa Palomba.

Una decisione grave e irresponsabile l’ha definita Sergio Gallo, segretario della Filctem Roma Sud Pomezia Castelli.

Quanto emerso dal confronto avviato tra le parti – prosegue l’esponente della Cgil – oltre alla volontà di ridurre pesantemente l’organico, evidenzia anche l’assenza di un piano industriale e di investimenti finalizzati al consolidamento strategico e alla messa in sicurezza del sito. Servono soluzioni alternative – conclude – come la solidarietà e strumenti di responsabilità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*