Lettera aperta all’amministrazione di Pomezia da “Più Europa con Emma Bonino”

emma bonino pomezia

Gentile Sindaco/Assessore/Consigliere,

nei giorni scorsi il Parlamento ha licenziato il testo della legge elettorale che prevede che solo i partiti e le forze politiche che non hanno rappresentanza in parlamento debbano raccogliere 25.000 firme in 63 collegi in 25 giorni, per potere partecipare alle elezioni politiche della prossima primavera.

Per una serie di coincidenze, più o meno fortuite, l’UNICO movimento che dovrà raccogliere le firme è la lista “Più Europa con Emma Bonino”, che propone, sul solco dei Padri di Ventotene, una Europa più unita, giusta, democratica e “leggera”.

Quello che Le chiediamo è di esercitare la sua funzione di PUBBLICO UFFICIALE, come prevede la legge, e AUTENTICARE le firme che ci sono indispensabili per dare la possibilità alla nostra lista di competere.

AUTENTICARE le firme non significa sostenere il progetto politico della lista ma svolgere il PROPRIO RUOLO DI PUBBLICO UFFICIALE che autentifica le firme.

I tempi sono molto stretti: a partire dal 3 gennaio 2018 avvieremo la nostra raccolta firme e contiamo che con la sua presenza ai nostri tavoli o la raccolta individuale delle sottoscrizioni, Lei possa alleviare, in parte, una discriminazione che i partiti e i movimenti, con molta probabilità anche il Suo, hanno operato contro la libera partecipazione alla competizione elettorale.

Sicuri di un Suo immediato riscontro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*