Furti al supermercato di Torvaianica grazie alla commessa compiacente: blitz dei carabinieri

Pancarrè, vasetti di cioccolata, spumante, scatolette di tonno e olio per un valore complessivo di 2.650 euro.

E’ la refurtiva che i Carabinieri della Stazione di Torvaianica hanno trovato in possesso dei tre uomini – di 21, 33 e 37 anni, in trasferta dalla provincia di Napoli – arrestati ieri con l’accusa di furto aggravato in concorso dopo essere stati sopresi a rubare in un supermercato del Centro Commerciale “16 Pini” di Via del Mare.

I ladri sono stati “pizzicati” dai Carabinieri che erano impegnati in uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione di reati contro il patrimonio: durante il controllo, i militari hanno notato l’auto carica con interi scatoloni di prodotti alimentari il cui valore complessivo non corrispondeva con quello registrato sullo scontrino in loro possesso, che annotava acquisti per “soli” 990 euro.

Tale discrepanza ha spinto i militari ad approfondire le verifiche. Esaminando attentamente le immagini di sorveglianza interna dell’esercizio commerciale, hanno notato che i “furbetti” utilizzavano sempre la stessa cassa per transitare con i carrelli pieni di articoli, a volte senza nemmeno fermarsi per pagare la merce.

Per questo motivo è tuttora al vaglio dei Carabinieri anche la posizione della cassiera “compiacente” del supermercato, che è stata denunciata a piede libero per concorso nel furto.

Trattenuti in caserma, i tre uomini sono in attesa del processo con rito direttissimo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*