Controlli anti-covid ma trovano droga: la Fiamme Gialle di Pomezia arrestano un pusher

droga pomezia ardea

Uno spacciatore è stato arrestato ad Ardea (Roma), lo scorso fine settimana, dai Finanzieri del Comando Provinciale della capitale in quanto trovato in possesso di oltre 100 grammi di cocaina e 12.000 euro in contanti, probabile provento della vendita dello stupefacente.
Le Fiamme Gialle della Compagnia di Pomezia erano impegnate nell’ordinario controllo del territorio per verificare l’osservanza delle misure di contenimento del contagio da Covid-19 quando la loro attenzione è stata attratta da una persona già nota quale consumatrice abituale di droga, alla quale un uomo a bordo di un’autovettura stava consegnando un piccolo involucro, rivelatosi essere una dose di cocaina.
La perquisizione dell’abitazione del “pusher” – un trentacinquenne albanese – ha permesso di rinvenire e sequestrare dosi di cocaina pronte per lo spaccio, denaro in contante, materiale da confezionamento, sostanze per il taglio e quattro telefoni cellulari.
Lo spacciatore, arrestato e tradotto nella casa circondariale di Velletri, è stato processato con rito “direttissimo” e condannato a 4 anni di reclusione.
L’operazione rientra nel più ampio dispositivo di contrasto ai traffici illeciti e di tutela della salute pubblica predisposto dalle Fiamme Gialle di Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*