Esce per andare a cercare la droga e infrange il Dcpm: doppia denuncia per un 37enne di Pomezia

carabinieri pomezia furto registratore di cassa

In preda a una violenta crisi d’astinenza, temporaneamente ospite presso casa dei genitori, un 37enne di Pomezia si era deciso a violare le prescrizioni imposte dalle misure urgenti adottate per il contenimento del Covid-19 ed uscire di casa per andare ad acquistare della droga.

Il padre, un pensionato di 63 anni, ha tentato in tutti i modi di convincerlo a desistere, ma il figlio, in un improvviso scatto d’ira provocato dal prolungato digiuno dalle sostanze stupefacenti, lo ha spintonato più volte per aprirsi la strada verso la porta di casa.

Sfinito dalla situazione, il genitore ha chiesto aiuto al “N.U.E. 112” e i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Pomezia, intervenuti in pochi minuti nella casa di via Enrico Berlinguer, hanno riportato la calma e soccorso la vittima che, fortunatamente, non ha riportato lesioni.

Il 37enne è stato denunciato a piede libero con l’accusa di maltrattamenti in famiglia ed è stato sottoposto al divieto di avvicinamento al padre e ai luoghi da lei frequentati; per cui si è trasferito presso un’altra abitazione dove vive da solo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*